PROF. AVV. EMILIO TOSI – MANAGING PARTNER 
Professore Aggregato di Diritto Privato e Diritto delle Nuove Tecnologie, Università di Milano Bicocca

Oltre ad essere apprezzato dalla clientela Corporate nei tradizionali servizi legali di Litigation – bancaria, commerciale, fallimentare – e di consulenza societaria, contrattuale e d’affari, TOSI & PARTNERS HIGH TECH LEGAL, è leader nei seguenti settori di eccellenza:
Diritto delle Nuove Tecnologie
Data Protection & Security
Intellectual Property
Information Communication Technology
Banking & NPL
Organismi di Vigilanza D.Lgs. 231/01
Arbitration

TOSI & PARTNERS HIGH TECH LEGAL, inoltre, assiste primari Gruppi Industriali e Bancari in relazione alle attività di corporate compliance legale a supporto dell’innovazione tecnologica. Il Managing Partner partecipa, inoltre, ad organi di amministrazione (CdA) e di controllo (CS ed in particolare, ODV 231) di primarie Società.

TOSI & PARTNERS HIGH TECH LEGAL opera in sinergia con il mondo accademico e si segnala per la costante attenzione e ricerca nei settori più innovativi del diritto.
Il Managing Partner Prof. Avv. Emilio Tosi è, infatti, autorevole esperto del settore legale High Tech che da oltre un ventennio si occupa di studiare le interferenze tra diritto privato,riservatezza informatica e nuove tecnologie e che dal 2003, dopo averne promosso la fondazione, Dirige la rinomata e apprezzata Collana di Studi “Diritto delle Nuove Tecnologie” (per approfondimenti si veda il sito dedicato: http://dirittonuovetecnologie.it ).

In questo contesto professionale di eccellenza si inserisce la recente iniziativa scientifica del Prof. Avv. Tosi di promuovere – il Convegno-Tavola Rotonda “Oltre vent’anni dal primo intervento normativo in materia di privacy: la riforma della protezione dei dati personali alla luce del nuovo Regolamento UE 679/2016” che ha avuto luogo Lunedì 8 maggio p.v. ore 15.30 nell’Aula Magna dell’Università di Milano Bicocca e che ha visto la partecipazione – oltre al keynote speaker Cons. Buttarelli EDPS – di autorevoli Relatori sui principali aspetti dell’importante riforma comunitaria ad un anno dalla sua piena applicazione (per approfondimenti si rinvia a: http://www.tosilex.it/default.asp?P=115&IDNews=310).

“La privacy e la protezione dei dati personali” – si interroga il Prof. Avv. Emilio Tosi – “possono dirsi effettive nella società dell’informazione o piuttosto si tratta di un singolare ossimoro dei tempi moderni?
Tre recenti fatti segnalati dalla stampa colgono il segno dei tempi e la tensione esistente tra privacy e tecnologie digitali.

Key4Biz del 20 aprile 2017 segnala che dai sensori alle soluzioni Machine-to-Machine, entro la fine dell’anno in corso l’Internet delle cose applicata in progetti di sviluppo urbano supererà i 202 milioni di unità (Aggiornamento Report Markit del 2016).

Privacy Italia segnale in data 11 aprile 2017 che da uno studio diffuso dal Ranking Digital Rights 2017 Corporate Accountability Index – che valuta lo stato di una serie di indicatori legati alla privacy di internet e delle telecomunicazioni, dal controllo dell’utente sui propri dati sino all’ambito di diffusione degli stessi – emerge una “tensione intrinseca” tra profitti e privacy dei consumatori in relazione alle aziende che adottano modelli di business basati sulla raccolta e rivendita dati utente.

Il Center on Privacy and Technology di Washington segnala lo scorso 12 aprile 2017 l’avvio dell’iter abrogativo delle regole federali disciplinanti gli obblighi privacy degli ISP in relazione ai dati degli utenti web.

Mai come oggi potremmo dire, a ragione, che la tutela della privacy e la protezione dei dati personali sono una vera e propria sfida regolatoria: Social Network, IoT e Big Data sono solo alcune delle principali “temibili” variabili socio-economiche e tecnologiche che occorre disciplinare in modo equilibrato, bilanciando contrapposti interessi”.

“Temi fondamentali” – prosegue il Prof. Avv. Tosi – “regolati nello scenario globale secondo differenti modelli di tutela e prospettiva: quello europea rafforzato e basato su diritti fondamentali della persona costituzionalmente protetti, quello USA più flessibile e basata su un approccio settoriale, case by case, spesso soccombente rispetto alle non sempre evidenti esigenze di sicurezza nazionale e talvolta semplicemente mercatorie, come pare nel recente caso dell’abrogazione degli obblighi privacy degli ISP.

La Commissione UE pare aver raccolto la sfida della tutela della privacy e della protezione dei dati personali con l’approvazione del nuovo Regolamento Ue 679/2016 (c.d. General Data Protection Regulation) – in sostituzione dell’ormai storica Direttiva CE 95/46 – anche se ancora resta da scrivere il fondamentale tassello della privacy digitale.

La Commissione UE ha, infatti, recentemente avviato anche il processo di riforma della Direttiva 2002/58/CE (c.d. “Direttiva ePrivacy”), che dovrebbe uniformare l’attuale quadro normativo continentale in materia di circolazione dei dati personali nelle comunicazioni elettroniche – con un tentativo di disciplinare anche le comunicazioni Machine to Machine del nuovo fenomeno IoT – con l’introduzione, anche in questo caso, di un Regolamento direttamente applicabile negli ormai 27 Paesi dopo Brexit, sebbene l’iter di formale uscita non sia ancora stato ultimato ma solo avviato.

La percezione evidente che la tutela della privacy e della protezione dei dati personali -nonostante le importanti novità segnalate e in corso di definizione – siano ancora una pagina da scrivere, ben lontana dall’aver raggiunto un saldo approdo definitivo condiviso dai principali attori dei mercati globali, richiede approfondimento costante e discussione”.

TOSI & PARTNERS HIGH TECH LEGAL
CONSULENZA LEGALE
HIGH TECH – DATA PROTECTION – INTELLECTUAL PROPERTY
CORPORATE COMPLIANCE – BANKING – ARBITRATION
Milano – Piacenza – Roma
info@tosilex.it
www.tosilex.it – www.hightechlegal.it

Menu